google-site-verification: google0b89759c5c170d13.html
 
  • studiopollastro

Nuovo bando "bonus centri estivi" riservato ai dipendenti pubblici.

E’ stato pubblicato sul sito Inps il bando di concorso: “centri estivi diurni 2021” per l’assegnazione del bonus centri estivi, da utilizzare durante la stagione estiva 2021 (nei mesi di giugno, luglio, agosto, fino all’11 settembre).

Attenzione ! Questa tipologia di bonus è riservata a favore di figli o orfani dei dipendenti e dei pensionati della Pubblica Amministrazione, in sostanza i dipendenti pubblici.

Per la generalità dei cittadini genitori di minori invece occorre fare riferimento al cd. bonus baby-sitting, non essendo stato rinnovato per il 2021 lo specifico contributo per centri estivi nel 2020 previsto dal Decreto Ristori.

Il bonus “centri estivi diurni 2021” rappresenta un contributo a titolo di rimborso spese, per la copertura totale o parziale del costo sostenuto per la partecipazione del minore ai campus estivi, riservato alle famiglie residenti in Italia con figli di età compresa tra i 3 anni e i 14 anni.

Il bonus viene riconosciuto per le iscrizioni di durata minima pari a una settimana e durata massima pari a quattro settimane, anche non consecutive.

Tuttavia, appare opportuno sottolineare che la platea di chi può ottenerlo è assai limitata, in quanto il bonus è riservato ad un massimo di 3.000 richiedenti per un contributo settimanale massimo di € 100.

Il bonus viene riconosciuto sulla base di una graduatoria che verrà pubblicata entro il 16 luglio 2021 e che verrà compilata tenendo conto del valore ISEE del nucleo famigliare, tenendo altresì conto di una specifica riserva per orfani e per portatori di disabilità.

Il contributo erogabile è determinato in una misura sull’importo più basso tra il contributo massimo erogabile (€ 100 a settimana) ed il costo settimanale effettivo del centro estivo; percentuale che verrà fissata in relazione al valore ISEE del nucleo famigliare secondo una tabella allegata al bando.

Come fare domanda?

La domanda di adesione al bando per assegnazione del bonus deve essere trasmessa in via telematica tramite l’accesso al sito Inps, utilizzando il servizio “Domande Walfare in un click”, a partire dal 26 maggio 2021 e con scadenza al 18 giugno 2021.

Per la presentazione della domanda è necessario che il soggetto richiedente sia in possesso di uno dei sistemi di autenticazione digitale: SPID, CIE, CNS.

Al momento della presentazione della domanda il richiedente deve presentare anche la DSU, (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per la determinazione dell’ISEE.

Una volta ultimato il procedimento di inoltro della domanda, l’Inps verificherà in automatico la presenza di tutti i requisiti prima di comunicare l’eventuale accettazione della domanda; in caso contrario comunicherà un preavviso di domanda respinta con l’invito a modificare i dati o integrare la domanda con le informazioni mancanti.


11 visualizzazioni0 commenti